GLI STUDENTI DEL LICEO “C. COLOMBO”… “CICERONI” DEL MUSEO CIVICO

Hanno accolto i visitatori per raccontare la loro città. L’ingresso al Museo Civico era gratuito. Sono stati fatti alcuni laboratori rivolti ai visitatori più piccoli che hanno visto la presenza di decine di bambini delle scuole elementari.

 

Lo scorso sabato a Sanremo si è tenuta la “Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo” promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Sanremo e dal Museo Civico della città in collaborazione con il Club per l’Unesco di Sanremo e la Delegazione FAI di Imperia.

Al Museo Civico di piazza Nota, sabato dalle 15 alle 19, gli allievi del Liceo Scientifico “C. Colombo” di Sanremo, in qualità di “Apprendisti Ciceroni”, hanno accolto i visitatori per raccontare la loro città. L’ingresso al Museo Civico era gratuito. Sono stati fatti alcuni laboratori rivolti ai visitatori più piccoli che hanno visto la presenza di decine di bambini delle scuole elementari.

Questo il commento del prof. Roberto.Boschis, tra i responsabili del progetto che ha coinvolto gli studenti: “L'iniziativa ha avuto un notevole successo e per tutto il pomeriggio le sale del museo sono state affollate da famiglie e da visitatori singoli. I ragazzi della IV e V sez. A del Liceo Colombo di Sanremo, che già lo scorso anno scolastico avevano partecipato al progetto “Apprendisti Ciceroni” in collaborazione con la delegazione FAI di Sanremo, hanno splendidamente accolto i visitatori mettendo a disposizione di grandi e piccoli le loro conoscenze. Si sono dimostrati preparati, spigliati, simpatici, cordiali e hanno raccontato la città e le opere che ne ricordano i personaggi illustri rispondendo alle numerose domande e raccogliendo unanime apprezzamento da parte di tutti. Credo proprio che alla fine della giornata siano stati proprio loro i più soddisfatti. Un grazie ancora alle ragazze ed ai ragazzi del nostro liceo, ai professori ed alla delegazione del Fai di Sanremo per la preziosa collaborazione che speriamo possa continuare aprendosi a nuovi studenti e a nuovi progetti”.

Informazioni aggiuntive