INIZIATIVE PER SENSIBILIZZARE GLI STUDENTI SULLE PROBLEMATICHE AMBIENTALI

L’Istituto “Colombo” di Sanremo, nell’ambito di un progetto ideato dal prof. Dario Daniele, in collaborazione con le Prof. di economia aziendale Eliana Gismondi e Lombardi Giuseppina, sta promuovendo tra i suoi studenti una serie di iniziative volte a sensibilizzarli sulle problematiche ambientali.

 

I ragazzi coinvolti hanno già realizzato un breve spot video che evidenzia alcune buone pratiche da mettere in atto con i propri comportamenti. L’idea di partenza è che possono essere i comportamenti individuali a segnare la differenza tra un mondo più sostenibile e un mondo distruttivo.

Aldilà dei “massimi sistemi”, e a dinamiche insite nel nostro modello di sviluppo che certo non è ecosostenibile, ognuno può comunque agire per limitare il più possibile il proprio impatto ambientale, quella che viene chiamata “impronta ecologica”. Si tratta di un percorso di consapevolezza che proseguirà durante tutto l’anno scolastico, con incontri, studi specifici, individuazione e attuazione delle buone pratiche, giornate ecologiche e così via.

Tra i temi che si affronteranno anche quello del rispetto degli animali, con l’istituzione di una bacheca all’interno della scuola per facilitare le adozioni di cani e gatti presenti nel canile/gattile di San Pietro a Sanremo.

E’ stata organizzata la sorsa settimana una prima giornata significativa volta alla raccolta dei mozziconi di sigarette. Gli studenti delle classi terza e quinta indirizzo AFM della sede di Arma di Taggia si sono ritrovati presso i giardini di Villa Boselli, insieme ai docenti e ad Alessio Bellini, il giovane ambientalista sanremese che da tempo sta lavorando proprio su questo tema. Nel corso del pomeriggio si sono raccolti migliaia di mozziconi sparsi nel giardino e nelle zone limitrofe, fino al lungomare, ad indicare quanto ci sia ancora da fare in termini di educazione e rispetto della cosa pubblica. Non bisogna dimenticare che questo piccolo oggetto, gettato per strada, è altamente inquinante essendo impregnato di numerose sostanze tossiche, alcune addirittura radioattive.

Non sarà però un evento episodico: l’intenzione è quella di intervenire più volte con manifestazioni simboliche come questa, dagli evidenti risultati pratici.

L’Istituto Colombo intende così dare sostanza e concretezza alle istanze che provengono dai giovani, si pensi ai movimenti contro il cambiamento climatico guidati dalla giovane attivista Greta Thunberg, e alla recente manifestazione  degli studenti, anche nella nostra provincia, di qualche settimana fa.

Così il prof. Dario Daniele: “Da ambientalista storico di questo territorio non posso che essere soddisfatto di questo progetto. Da tempo ho compreso che con i nostri ragazzi bisogna parlare un linguaggio fatto di azioni concrete, di modelli credibili, di comportamenti praticabili, senza troppa teoria. E’ il lavoro che tenteremo di fare insieme, nella consapevolezza che ci attende una sfida essenziale: il futuro lo costruiamo oggi, e il futuro è soprattutto nelle mani di questa generazione, dei nostri figli. Purtroppo non possiamo più aspettare: è arrivato da tempo il momento di agire per salvare questo nostro fantastico, ma fragile, pianeta.”

Informazioni aggiuntive