“Vite...di fronte: letture e testimonianze sulla Grande Guerra” Giornate di lettura nelle scuole

Nel pomeriggio del 29 ottobre 2014 si è svolto, nell’ aula magna dell’Istituto Colombo di Sanremo, un incontro di letture con il tema "Vite di Fronte"; in questo modo alcuni insegnanti ed alunni della nostra scuola hanno voluto ricordare il centenario della Prima Guerra Mondiale.

 Qualche settimana prima la  prof. di italiano aveva proposto alla nostra classe di partecipare, anche se l'unica adesione ottenuta è stata quella di Giovanna, la quale suona il clarinetto. Durante l'incontro, noi sei ragazze: Clarissa, Chiara, Elide, Angela,Irene e Giada, abbiamo potuto ascoltare  i brani letti dai nostri coetanei , che narravano storie di soldati ed ufficiali che  hanno trasportato noi e tutto l’uditorio nelle trincee e ci hanno fatto capire realmente la sofferenza legata alla guerra, che coinvolse anche ragazzi della nostra età. Nelle letture scelte dalla nostra compagna di classe abbiamo invece potuto intravedere un momento positivo  in quegli anni bui: il ritorno alla vita di tutti i giorni in un paese di confine dell'inverno del 1918. La frase più significativa secondo noi è stata << doveva capitare prima o poi; dopo tanti morti si riprende a nascere>> (tratto da "L'anno della vittoria" di Mario Rigoni Stern); nel brano si parla infatti  del primo bambino nato in un paesino colpito dalla guerra. Per sottolineare le emozioni provocate  dai racconti si è scelto di intervallarli a brani musicali, suonati con  il clarinetto, la chitarra  e la tastiera, che hanno ancor più contribuito a suscitare in noi sentimenti profondi  di malinconia e anche di solidarietà verso questi giovani che ci hanno regalato la libertà.
Noi tutte proveniamo da paesini dell'entroterra ligure e partecipiamo  in occasione del 4 novembre alla commemorazione dei Caduti davanti ai monumenti, dove  spesso ci capita di leggere cognomi di persone che noi conosciamo o a noi vicine, è per questo che forse siamo stati molto influenzati sentimentalmente da questo pomeriggio di lettura e musica, poichè abbiamo ascoltato molte volte i racconti di persone che l'hanno vissuta sulla loro pelle.
Per concludere questo momento sono stati letti i quindici nomi degli studenti del Colombo che hanno partecipato e che sono caduti in guerra, a cui è anche intitolata una lapide di marmo all’interno  della scuola.

 

 Scritto dalle alunne di 5° A di Arma

Irene Striglioni, Clarissa Cristiano, Giada Scurti, Chiara Giovane, Angela Serjanaj, Elide Zunino e Giovanna Ferrara

Informazioni aggiuntive