Esperienza lavorativa dell'allieva Giorgia Amadeo (classe 5^ AFM) presso il supermercato CONAD di via Pietro Agosti

Diario dello Stage dal 20/10/2014 al 24/10/2014

20/10/2014

Il mio stage ha avuto luogo presso il supermercato CONAD di Via Pietro Agosti.

Dopo una breve “chiacchierata” con il direttore, sono stata affiancata alla signora Viviana, responsabile della contabilità, che mi ha mostrato come chiudere i conti di cassa di ogni giornata, tramite un programma in EXCEL.

Questo compito consiste nel controllare e registrare gli incassi, i pagamenti, i versamenti i vari buoni-sconto e buoni-pasto relativi alle giornate precedenti.

Ho aiutato a riordinare i buoni-pasto a seconda del loro importo e della loro natura e successivamente ho registrato vari documenti di trasporto tramite un apposito programma in cui è necessario controllare che le date, il numero degli articoli e le quantità indicate nei documenti coincidano con quanto registrato dal programma stesso in modo che si possano fare correttamente i calcoli.

21/10/2014

Oggi ho ripetuto le azioni del giorno precedente, ossia la chiusura di cassa e lo smistamento dei buoni pasto.

22/10/2014

Il lavoro svolto oggi è stato quello di accoppiare le bolle alle relative fatture. Sono presenti diverse fatture “Nord Conad” (sede centrale) all'interno delle quali sono indicati i nomi di diversi fornitori. Il lavoro prevede di cercare in archivio la cartellina del fornitore in cui reperire le bolle di una determinata data, coincidente con quella indicata in fattura, per controllare la corrispondenza di quantità e articoli fatturati.

23/10/2014

Oggi ho iniziato il lavoro chiudendo i conti di cassa e registrandoli sul libro dei corrispettivi, documento su cui vanno registrati gli importi suddivisi in relazione alle diverse aliquote IVA (4%, 10% e 22%), le schede telefoniche e i buoni pasto.

In seguito, tramite il programma di contabilità delle vendite giornaliere, ho inserito alcune fatture indicando fornitore, data e importo totale. Usando sul sito della Conad il programma di compilazione della “prima nota” è possibile controllare la quadratura dei conti , gli importi versati in banca e l'eccedenza eventuale di chiusura di cassa.

Infine, con un altro programma, ho potuto verificare la lista degli articoli rubati o scaduti, classificati in base al codice a barre presente sulle confezioni.

La codifica del codice a barre distingue due classi distinte: EAN che riguarda i prodotti a scaffale e PLU che è il codice delle bilance e quindi riguarda i prodotti dei reparti ortofrutta e salumeria.

23/10/2014

Oggi ho ripetuto le operazioni fatte il giorno precedente, aggiungendo però nei corrispettivi  la voce “donazioni” dato che, alla cassa, viene chiesto ai clienti se sono d'accordo a donare 1,00 € da devolvere alle famiglie di Genova colpite dalla recente alluvione. Queste donazioni vanno registrate e non sono soggette all'imposizione dell'IVA.

In ultimo sono stata istruita su come stampare le etichette dei prezzi da applicare agli scaffali per i prodotti classificati in base ai codici EAN e PLU 

Conclusione.

L'esperienza nel complesso merita un giudizio positivo, l'istruzione che ho ricevuto mi ha permesso di comprendere praticamente come sia gestito un supermercato e tutto il personale si è rivelato molto gentile e disponibile nei miei confronti.

 

Giorgia Amadeo

classe 5^ AFM

Informazioni aggiuntive