Un presidio slow food a Vallebona

La vecchia distilleria “Guglielmi”

Il giorno 11 novembre 2015, le classi 3°AFM e 3°SIA dell'Istituto “C.Colombo” di Sanremo, si sono recate nell'entroterra di Bordighera, a Vallebona, dove Pietro Guglielmi ha fatto rivivere l'attività avviata dai suoi bisnonni: produrre acqua aromatica, olii essenziali di fiori d'arancio amaro (conosciuto anche come neroli), di petali di rosa e di lavanda.

 

L'attività era stata interrotta da suo padre nella seconda metà del secolo scorso, sia a seguito di una gelata che aveva distrutto gli agrumeti, sia a causa della concorrenza di prodotti di sintesi che avevano invaso il mercato dell'agroalimentare; questo a discapito dei prodotti naturali, ovviamente più costosi.

Oggi c'è molta più attenzione verso i prodotti naturali e grazie a tale nuova tendenza, il sogno di Pietro Guglielmi si è potuto realizzare; ora vende i suoi prodotti in tutto il mondo, infatti vanta una vasta clientela internazionale, come cinesi ed americani.

Un piccolo biscottificio di Vallecrosia, che usava già i prodotti dei suoi bisnonni e si era adeguato all'impiego di additivi chimici, quando ha saputo che la distilleria era di nuovo in funzione ha ripreso l'adozione di aromi naturali.

Ci sono voluti 10 anni prima di arrivare ad una produzione ottimale! Anni difficili nei quali il titolare “ci ha messo l'anima”, investito fatica e preoccupazioni. Ha ripiantato gli aranci con l'aiuto di suo padre che li ha innestati, ha costruito muretti, messo a norma “le fasce” e i locali adibiti alla distillazione, ha comprato nuovi macchinari, sia per la distillazione sia per la produzione di creme. Ha puntato tutto sul biologico e sul biodinamico, ha girato l'Italia e l'Europa per far conoscere i suoi prodotti ed è riuscito a far diventare la sua azienda un presidio slow food, grazie all'ottima qualità dell'acqua di fiori d'arancio (nella provincia d'Imperia ce ne sono soltanto 5). Soprattutto è riuscito a produrre degli olii essenziali e delle acque di altissimo livello; così che i suoi prodotti sono richiestissimi tanto da non riuscire a soddisfare la domanda. L'acqua dei fiori d'arancio amaro della “vecchia distilleria di Pietro Guglielmi” è unità grazie ai suoi metodi di preparazione naturali.

Le classi dell'Istituto hanno visto da vicino come funziona un'azienda e questo è uno degli obbiettivi dell'alternanza scuola-lavoro. Inoltre, hanno potuto osservare le bellezze storiche che offre Vallebona, come ad esempio il luogo in cui venivano consegnate le decime, la chiesa parrocchiale di San Lorenzo (in stile Barocco) così come l'Oratorio dei “disciplinati”. Hanno potuto anche constatare che il meridiano Cassini attraversa il centro storico del borgo.

Informazioni aggiuntive